Il momento della posa ha grande rilevanza nella messa in opera di un pavimento. Un pavimento posato bene esalta tutte le qualità estetiche del materiale posato.

Preparazione

- Verificare che il letto di posa (massetto o caldana) sia perfettamente livellato, ben asciutto e liscio.
- Eliminare con cura con un aspiratore polvere e residui.

Grazie alla costante armonia cromatica delle lastre della FMG Fabbrica Marmi e Graniti, è possibile evitare di posare a secco il pavimento per disporre la composizione più corretta e gradevole esteticamente.

Continua

Spalmatura

Dopo aver scelto il collante più idoneo e averlo accuratamente preparato secondo le indicazioni prescritte, si stende il collante con la spatola liscia e quindi la si pettina con la parte dentata.

Per lastre di formato superiore ai 16 cm2 e per pavimenti a intenso calpestio, è consigliabile la doppia spalmatura, ossia la bagnatura col collante sul retro della lastra stessa. Un tale procedimento evita la possibilità che si creino vuoti che potrebbero provocare rottura.

Continua

Stuccatura

Dopo circa 24/48 ore si può procedere alla stuccatura. Si pulisce con cura il pavimento posato e quindi si procede alla stuccatura con spatola gommata su tutta la superficie.

E' consigliabile utilizzare colorazioni che abbiano le stesse tonalità del pavimento per non creare distonie dal punto di vista estetico, rispetto all'armonia cromatica del tutto.

Continua

Come Tagliare

Occorre usare attrezzi idonei e professionali verificandone sempre la capacità di taglio e sostituendo, quando è necessario, gli elementi di consumo. Per il taglio preciso usare la taglierina tradizionale controllando prima lo stato della rotellina d'incisione.

Per tagli circolari, dopo aver costruito una dima (cioé una sagoma di ciò che si vuole tagliare), appoggiarla sulla parte interessata per riportare a matita il taglio da effettuare. Con il flessibile, dotato di disco diamantato, procedere senza eccessiva pressione al taglio

Continua

Come Forare

E' necessario utilizzare una fresa ad acqua o un flessibile con dischetti diamantati a corona continua per gres e granito. Dopo aver segnato a matita - nel retro della lastra - il perimetro di un quadrato entro cui effettuare il foro, iniziare l'incisione percorrendo con il flessibile tracce perpendicolari e diagonali e quindi cerchi concentrici verso l'esterno.

Quando lo spessore centrale del foro è diventato molto sottile girare la lastra e con leggeri colpettini aprire il foro

Per i fori da effettuare sui rivestimenti è necessario un trapano e punte diamantate per granito. È importante ricordare di raffreddarle spesso quando sono in uso.

Continua

Torna all'inizio Ritorna alla Home
CORPORATE
INFO
Please rotate to portrait