MAXFINE
Movimentazione, Tagli e Fori

Consigli per la lavorazione Maxfine
I consigli di FMG al fine di garantire sicurezza a gli operatori e integrità delle lastre Maxfine.

Condividi su

Maxfine apre nuove dimensioni all’architettura contemporanea poiché combina spessore ridotto e grandi formati, garantendo elevate prestazioni tecniche, una riduzione dei carichi sui solai e una qualità estetica mai vista prima. Le lastre che possono essere posate con una fuga minima, valorizzano gli spazi con effetti unici di continuità visiva.

Movimentazione

Movimentazione manuale

Movimentazione manuale

Per una corretta movimentazione dei pallet è necessario l’utilizzo di un carrello elevatore a forche lunghei almeno 2,5 mt e con posizionamento delle stesse in massima larghezza. In condizioni normali, le forche vanno posizionate al centro del lato lungo del pallet, in quanto le stesse devono far presa su tutta la profondità del pallet. Per la movimentazione manuale e la successiva posa in opera delle lastre, al fine di garantire sicurezza per gli operatori e integrità delle lastre, è vivamente consigliato l’utilizzo di un telaio dotato di ventose, disponibile su richiesta, indicato in particolare per i formati di dimensioni significative (es. 300x150 cm – 150x150 cm) mentre su formati inferiori (es. 150x75 cm) è sufficiente l’utilizzo di due biventose.

Strumentazione necessaria

Strumentazione necessaria

Gli strumenti per il sollevamento e la movimentazione delle lastre sono da scegliere in funzione della dimensione della lastra e delle attività da svolgere in cantiere, in particolare:

- Carrello elevatore con forche lunghe 2,5 mt;
- Telaio a ventose per la movimentazione di lastre di grande formato;
- Biventose per la movimentazione di lastre di formato fino a 150x75 cm.

Tagli e Fori

Facile lavorazione

Facile lavorazione

Maxfine permette di essere lavorato con grande facilità tramite l’utilizzo di alcuni semplici accorgimenti.Si consiglia di effettuare le lavorazioni su una superficie piana di lavoro, le cui dimensioni siano superiori a quelle della lastra per almeno 5 cm da ogni lato.Per le lavorazioni di taglio si consiglia la presenza di almeno due operatori, per i fori è sufficiente l’impiego di un solo operatore.

Strumentazione necessaria

Strumentazione necessaria

A seconda del tipo di taglio e lavorazione da effettuare sulla lastra, vengono elencate di seguito le attrezzature consigliate:- Telaio di movimentazione a ventosa o biventosa
- Guida da taglio con carrello incisore per tagli lineari da 150/300 cm
- Pinza troncatrice
- Foretti a umido
- Smerigliatrice angolare con disco diamantato
- Tampone diamantato

Il nostro servizio clienti è a disposizione per ulteriori informazioni Scrivici

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra "Cookie Policy".